Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2015

«Papà, non mi guardare»

Immagine
In questa stanza tutta bianca, che è un teatro di posa, va musica funk anni Settanta, e la ragazza balla. Ha la schiena nuda, i capelli scomposti, un piccolissimo neo sulle labbra. Chiedo a Miriam Leone se questa sua sensualità che le si espande naturale intorno c’è sempre stata, se è cresciuta con gli anni, dove l’ha trovata, se ci convive bene. «Appartiene al cerchio magico dei fattori innati e misteriosi. Spesso ci convinciamo che il nostro potere d’incanto sia in qualcosa di cui siamo coscienti, invece si può essere eleganti senza sapere come, stravolgenti senza capire perché».

In Non uccidere, la serie noir con cui torna in televisione dopo il successo di 1992 (e prima del cinema con Giuseppe Tornatore), l’ex Miss Italia è un ispettore di polizia della sezione omicidi, con un caso in famiglia: figlia di una Monica Guerritore in carcere per avere ucciso il marito, cerca di risolvere episodi di cronaca nera ispirati a quelli finiti sui giornali veramente (violenze, prostit…

Tv: Miriam Leone, con Non uccidere sono cresciuta

Immagine
''Tutti conosciamo la frase al peggio non c'è mai fine, ma ritengo che anche utilizzarla rivoltata, nel senso che occorre a mio modesto avviso sempre cercare di migliorarsi. Se mi rivedo in tv trovo sempre qualche criticità e mi dico, vedi la prossima volta puoi lavorare meglio su quel tipo di espressione, su quel tono della voce". Miriam Leone è una delle attrici italiane più cercate del momento la scorsa stagione l'abbiamo vista ne 'La Dama Velata' (Rai1) e su '1992' (Sky) ora torna dall'11 settembre in una fiction su Rai3 in prima serata, con "Non Uccidere", dove interpreta un ispettore in forze alla Squadra Omicidi della Mobile di Torino alle prese con temi di grande attualità un ruolo che lei stessa in una conversazione con l'ANSA definisce ''di grande crescita professionale, rispetto a quelli interpretati fino ad oggi.

E che affronta casi di cronaca nera all'interno della famiglia che forse sulla Rai non si sono …

Miriam Leone: "In 'Non uccidere' sono un ispettore integerrimo dal passato oscuro"

Immagine
"Un personaggio complesso, che vive un conflitto interiore, o meglio 'il' 'conflitto': sua madre ha ucciso suo padre a coltellate e lei ha assistito, vivendo poi la sua vita da sola, perché la madre è stata arrestata dal suo attuale compagno", e "se tu non ti puoi fidare di tua madre non ti puoi fidare di nessuno". Così Miriam Leone descrive, all'Adnkronos, il ruolo di Valeria Ferro, l'ispettore di polizia che l'attrice interpreta in 'Non uccidere', la nuova fiction crime, targata Freemantle e diretta da Giuseppe Gagliardi, va in onda in 12 episodi a partire dall'11 settembre su Rai 3.

Nella serie ogni episodio è costruito intorno a un’indagine chiusa: un caso verticale che riguarda un delitto in famiglia o, più genericamente, un delitto consumato dentro una comunità chiusa, come un monastero, un quartiere a prevalenza musulmana, la scena omosessuale torinese, e che arriva a soluzione a fine puntata.

"Valeria è una ragaz…

Non Uccidere: passaggi in tv

Immagine
La serie tv Non Uccidere composta da 12 episodi in partenza questo venerdì alle 21:05 su Rai3, da sabato 12 settembre sarà replicata da Rai4 alle 21:10.

La replica della prima puntata è inoltre prevista lunedì 14 settembre su Rai3 alle 00:20 e mercoledì 16 settembre su Rai Premium alle 23:15.

1992 – la serie campione di ascolti arriva in Blu-ray e DVD

Immagine
La serie tv 1992, ideata da Stefano Accorsi e diretta da Giuseppe Gagliardi (“Tatanka”), che ha portato sul piccolo schermo le vicende socio-politiche che 20 anni fa sconvolsero il nostro Paese, è finalmente disponibile dal 10 settembre in Blu–ray e DVD in un cofanetto da collezione a 3 dischi ricco di contenuti speciali, tra cui: interviste al cast, immagini di backstage, clip esclusive e molto altro. La serie Sky prodotta da Wildside in collaborazione con La7 e scritta da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo, racconta in 10 episodi l’inchiesta di Mani Pulite e i fatti che in quell’anno hanno sconvolto il nostro Paese. Un affresco storico accuratissimo e dettagliato che rivive attraverso le vite di sei personaggi immaginari che ci riportano indietro nel tempo.

Sei storie che si intrecciano con il terremoto politico, civile e sociale di Tangentopoli, sei persone comuni interpretate da un cast tutto italiano: Stefano Accorsi, nella parte di Leonardo Notte, uno spregiud…